foto7557

RINASCE IL “CAPUANA WEB”

Perchè rinasce il Capuanaweb? Di fatto non ha mai smesso di vivere, ma vicissitudini, non dovuti alla nostra volontà, non hanno permesso la visibilità del giornalino per un breve periodo. La la voglia di arricchire la nostra offerta formativa e dare la possibilità ai ragazzi di fare esperienze sempre più concrete ed attuali ed acquisire competenze trasversali ha prevalso su tutto, ed eccoci qui pronti a ripartire.

Perchè fare un giornale online?

La realizzazione di un giornalino scolastico rappresenta un’attività didattica ricca di potenzialità formative. Costituisce, infatti, una preziosa occasione per potenziare le competenze comunicative degli alunni e, nel contempo, favorire la collaborazione per il conseguimento di un obiettivo comune. Scrivere per una platea più ampia, facendo ricorso a differenti tipologie testuali, incrementa notevolmente la motivazione ad esprimersi e a sperimentare forme di scrittura diverse di quelle solitamente praticate tra le mura scolastiche. Descrizioni, relazioni, indagini, resoconti di attività scolastiche, invenzione di storie, attività di scrittura creativa, tutto quello che viene prodotto dai ragazzi e che, solitamente, resta “nascosto” nei loro quaderni avrà la possibilità di valicare le anguste mura delle aule e raggiungere la vasta platea del popolo della rete. Nella storia scolastica le esperienze di giornalismo scolastico realizzate sono state innumerevoli. Appare fuor di dubbio, però, che le ICT costituiscono un valore aggiunto perché permettono di rinnovare questa attività collettiva incrementandone l’aspetto cooperativo e comunicativo. Il computer diventa un mezzo per facilitare il lavoro di revisione dei testi e di impaginazione del giornalino, ma anche un amplificatore delle possibilità comunicative. Basta un computer e una connessione internet per avere accesso a notizie e informazioni utili o per condividere e pubblicare, in maniera immediata e diretta, il frutto del proprio lavoro. Nell’era del web 2.0 il giornalino non può che essere multimediale: non solo semplici articoli corredati da immagini o fotografie, ma anche video e podcast che possono essere realizzati utilizzando le applicazioni disponibili gratuitamente online. Costruire un ponte tra forme di scrittura prettamente scolastica e le attuali possibilità comunicative costituisce l’obiettivo principale di questo progetto.

La realizzazione concreta del giornalino avviene nel laboratorio di giornalismo realizzato durante le ore del tempo prolungato nella scuola media di Monterosso, qui i docenti Elena Corallo e Angelo Schembari diventano guide e motivatori nel lavoro dei ragazzi partecipanti. Il giornale è anche  la testata giornalistica dell’intero istituto, infatti qui convergeranno lavori provenienti da tutte le classi, attività e iniziative.  naturalmente si accettano critiche e suggerimenti. Vi auguro una buona lettura. foto7557

Il Dirigente scolastico

Claudio Linguanti