cap

Luigi Capuana

Luigi Capuana a cui è intitolato il nostro istituto comprensivo  è stato uno scrittore, critico letterario e giornalista italiano. Nato a Mineo il 28 maggio 1839.

Nel 1851 si iscrive al Reale Collegio di Bronte che lascia dopo solo due anni per motivi di salute, proseguendo comunque lo studio da autodidatta. Dopo la licenza si iscrive, nel 1857, alla Facoltà di Giurisprudenza di Catania che abbandona nel 1860 per prendere parte all’impresa garibaldina.

Nel 1864 si trasferì a Firenze e vi rimase fino al 1868 per affrontare l’avventura letteraria.

Alla fine nel 1868 ritornò in Sicilia, ovvero a Mineo, dove fu eletto sindaco del paese. Nel 1875, Capuana si reca per un breve soggiorno a Roma e nello stesso anno si trasferisce a Milano dove inizia a collaborare al Corriere della Sera come critico letterario e teatrale.

Poi nel 1882 al 1883 lo scrittore risiede a Roma. Nel 1900 lo scrittore ottiene la cattedra di letteratura italiana presso l’Istituto Femminile di Magistero a Roma. Nel 1902 Capuana fece ritorno a Catania, per insegnare lessicografia e stilistica nella locale università.  Muore il 29 novembre 1915 a Catania, poco dopo l’entrata in guerra dell’Italia.

Francesco Amato IIA