gm

La giornata della memoria

La Giornata della Memoria

Giorno 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria. Ogni anno, in questo giorno si ricordano le vittime dell’olocausto uccise nei campi di concentramento. Con il termine Shoah si intende il genocidio degli ebrei che erano circa 6 milioni. L’olocausto e lo Shoah sono stati messi in atto dalla Germania nazista. Il 27 gennaio 1945 i carri armati sovietici sfondarono i cancelli dei campi di concentramento di Auschwitz, simbolo delle sofferenze di persone innocenti come ebrei, zingari, omosessuali, persone handicappate o con malattie mentali perché venivano considerati una razza inferiore. Auschwitz è il nome di una cittadina a sud della Polonia dove, a partire dalla seconda metà del 1940 iniziò a funzionare il più grande campo di sterminio nazista.

Qui vi erano campi di lavoro, camere a gas e i forni crematori dove venne compiuto il massacro che uccise più di 15 milioni di persone innocenti. La Giornata della memoria, ha due scopi: serve a ricordare le povere vittime di quel periodo e per far sì che non succeda di nuovo.

Ogni anno a scuola, insieme ai professori, vediamo un film o un documentario attinente a quel periodo e riflettiamo su questa pagina terribile di storia.

 

Albergamo Alessia

Angelica Jenny

Scollo Marika