m

i Modà

Nel  2000 il cantante Kekko Silvestre decide di formare un gruppo con i musicisti Tino Alberti ed Enrico Palmosi. A loro si aggiunge un amico d’infanzia di Silvestre, Paolo Bovi. Sotto il nome di “Pop Doc”, il gruppo comincia esibirsi in alcuni locali del nord Italia. Kekko  decide di cambiare il nome del gruppo in “Modà”, ispirandosi alla discoteca a Erba. Palmosi decide di non suonare nella band, ma di assistere Silvestre in veste di arrangiatore e coautore dei brani della band. Alla formazione si aggiungono poi il chitarrista Diego Arrigoni , il bassista Stefano Forcella e il batterista Manuel Signoretto.

Con la nuova formazione pubblicano, nel 2003, l’EP dal titolo Via d’uscita, con la collaborazione di Alberto Cutolo presso i MassiveArtStudios di Milano. L’EP, contenente 6 brani, viene commercializzato nel nord Italia, principalmente nei comuni limitrofi all’est dell’hinterland milanese. Dopo un’intensa attività live, verso la fine del 2003 vengono notati all’Indian Saloon di Bresso (MI) da Marco Sfratato che li fa esibire nel loro primo passaggio televisivo a un programma dal titolo Con tutto il cuore, su Rai 1.

Dopo aver pubblicato tre album di discreto successo e aver partecipato con il brano Riesci a innamorarmi al Festival di Sanremo 2005, nel 2011 la band sale alla ribalta con l’album Viva i romantici, che vende oltre 480.000 copie.

Nello stesso anno i Modà partecipano al Festival di Sanremo 2011 con il brano Arriverà, in duetto con Emma, e arrivano al secondo posto nella competizione. Partecipano anche al Festival del 2013, arrivando al terzo posto con Se si potesse non morire. Il brano anticipa il loro quinto album Gioia, pubblicato alcuni giorni dopo l’esibizione. Nel novembre 2015 esce il sesto album di inediti Passione maledetta.

Tavano salvatore