WhatsApp Image 2019-02-19 at 19.23.59

BELLI SENZ’ANIMA


Nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione rivolte all’intera comunità scolastica verso i temi della prevenzione e di contrasto del fenomeno del bullismo e del cyber-bullismo, presso l’Istituto L. Capuana Giarratana il Dott. G. Raffa, Pedagogista e coordinatore dell’ambulatorio antibullismi della ASP di Ragusa, responsabile per il Sud Italia del Co.Na.Cy (coordinamento nazionale cyberbullismi) e componente dell’osservatorio nazionale sui bullismi del Club service Kiwanis, Distretto Italia – San Marino, ha presentato il suo libro dal titolo “Belli Senz’anima”.

Presenti all’incontro le autorità civili, militari e religiose: il Vicesindaco del Comune di Monterosso, l’Assessore all’Istruzione e il Presidente del Consiglio Comunale di Giarratana, il rev. Parroco di Giarratana, i Comandanti della Stazione Carabinieri di Giarratana e Monterosso Almo, il presidente e i componenti del Consiglio d’istituto, docenti del nostro Istituto, i collaboratori scolastici, i rappresentanti di classe e molti genitori.

Ha introdotto il Dirigente Scolastico Dott. Claudio Linguanti, che ha ringraziato tutti i presenti, sottolineando con piacere la presenza di tutte le autorità civili, militari e religiose delle due comunità montane e delle famiglie. Il dirigente ha anche evidenziato la reale necessità della scuola e delle famiglie di oggi ad avere maggiore conoscenza di tutti gli strumenti tecnologici,sempre più invasivi, e consapevolezza dell’importanza della riacquisizione del ruolo genitoriale.

Il dott. Raffa, nel presentare il suo libro,  ha subito chiarito il significato del titolo “Belli senz’anima”, rivolgendosi ai nuovi genitori, che oggi più che mai, hanno perso la loro vera autentica funzione genitoriale, e quindi “belli” perché “sempre super curati, splendenti di fuori ma vuoti dentro” cioè privi di anima, “quel non luogo dove gli adulti un tempo custodivano il senso di responsabilità e di giustizia, il rispetto per gli altri..” Risultato: genitori solo amiconi, impalpabili o inesistenti, non più educatori sempre più inadeguati e in difficoltà dinnanzi al dilagare dei bullismi e dei comportamenti a rischio dei nuovi adolescenti. Dinnanzi a tale realtà il Dott. Raffa ha sollecitato con utili consigli genitori ed educatori, ad acquisire nuove abilità pedagogiche ed educative per il ritorno ad un dialogo più empatico e consapevole, per il conseguimento di relazioni autentiche necessarie per i nostri giovani e adolescenti.

L’Istituto continuerà a promuovere azioni educative per gli alunni e le famiglie, e curerà sempre più la formazione dei docenti.

 

WhatsApp Image 2019-02-19 at 19.23.58