monte

4 novembre : festa delle forze armate e dell’unità nazionale

L’I.C. “ L. Capuana ”, diretto dal d.s. Claudio Linguanti, ha partecipato alla cerimonia di commemorazione del 4 novembre Giornata dell’unità nazionale e delle forze armate.

Due distinte cerimonie a Monterosso e Giarratana i cui cortei con in testa le autorità civili, militari e religiose, docenti ed alunni si sono recati nei luoghi dove sorgono i monumenti ai caduti ed hanno deposto una corona di alloro.

Quindi il discorso delle autorità e degli studenti che hanno ripercorso le vicende della grande guerra attraverso le lettere ed i diari dei soldati al fronte ed in particolar modo del fante – contadino Vincenzo Rabbito di Chiaramonte Gulfi, degli ufficiali Raffaele Salonia di Modica e Luciano Nicastro di Ragusa.

Dagli scritti di questi soldati  emergono orrori ed eroismi.

Le lettere, furono decisamente numerose, se rapportate ai bassi livelli di alfabetizzazione.

Nel corso del conflitto viaggiarono quasi quattro miliardi di lettere e cartoline postali.

Il trauma della guerra accelerò il bisogno degli uomini di scambiarsi informazioni

tramite l’unico mezzo disponibile, la scrittura.

Una scrittura, però, del tutto singolare: poco rispettosa della lingua letteraria, e quindi colma di “errori”, ma non per questo incomprensibile e priva di regole.

Al termine della cerimonia alcuni alunni hanno letto San Martino sul Carso e Veglia di  Ungaretti e Non sei che una croce di Perseni, un brano da Un anno sull’ altipiano di Lussu.

Poi l’inno nazionale e le note del silenzio.

Ottima la riuscita delle manifestazioni che mirano a perpetuare la memoria di episodi fondanti della storia nazionale tramandandole alle nuove generazioni come viatico e premessa di un futuro migliore e di pace.